MENU

TAROX e BMW M4

Marco Antonio Rossi
0

Due anni vissuti pericolosamente

È tempo addii:  dopo due anni in cui sviluppo la BMW M4 azzuro Yas Marina  fa ritorno alla casa madre. Vettura di carattere e dalle prestazioni entusiasmanti, nel periodo in cui ha svolto la funzione di  vettura di laboratorio ci ha permesso di raccogliere una grande quantità di informazioni, dati tecnici e spunti di riflessione. In tutta onestà l’ impianto frenante di serie è perfettamente adeguato all’ uso quotidiano:  modulabile, leggero e discretamente progressivo, occupa tutto so spazio disponibile della ruota originale da 19”. Quando la M4 viene usata in pista però l’ affaticamento dei diventa evidente;  entra in scena TAROX con una sfida non da poco: migliorare qualcosa che non va poi così male.

La “fase 1” di questo percorso di sviluppo – dischi con il mozzo scomponibile da utilizzare con pastiglie TAROX  e pinze dell’ impianto originale– l’ abbiamo descitta a suo tempo e trovate tutti dettagli seguendo questo link

Lo step  successivo sarebbe stato stato un impianto maggiorato anteriore e posteriore compatibile con le ruote originali. Se la pinza B40R a 12 pistoni- al top della gamma TAROX – non riesce a stare nelle ruote da 19” il modello B360-8 non è adatta ad un disco da 385mm. A questo punto, per superare l’ impasse, bisogna progettare una nuova pinza

La B38R è stata progettata alla fine del 2016 utilizzando i concetti di design più recenti introdotti su altri modelli  TAROX  e adottandone di nuovi.  Particolarmente gravoso  vincolo imposto all ufficio tecnico:  l’ aumento di dimensioni della pinza  –  necessario e conseguente all’ incremento del diametro dei pistoni –doveva  avvenire in piena compatibilità con le ruote originali BMW da 19”.

La foto successiva, scattata al momento della sostituzione della pinza originale con quella di serie, rende l’ idea dell’ impresa compiuta dallo staff tecnico della TAROX .

Una volta deliberata  la nuova pinza è stato la volta di un lungo e paziente lavoro su strada per trovare il perfetto equilibrio tra prestazioni, resistenza e comfort chilometraggio anche con l’ aiuto di collaudatori professionisti esterni a TAROX.  Accoppiato ad un kit posteriore da 375mm e pinza a 6 pistoni,  il kit anteriore doveva soddisfare diversi requisiti: una frenata pronta e modulabile, l’ assenza di rumorosità, resistenza all’ uso intenso in pista. Alla fine di questa fase, che è durata per tutto il 2017, il progetto ha avuto la sua validazione : in frenata, a qualunque velocità  la M4 si “siedeva” senza scomporsi, in totale comfort ed in assenza di qualsiasi beccheggio.

A questo punto il sistema frenante si può proporre al pubblico  installata su una BMW M3 all’ Autosport Show di Birmingham nei primi giorni del 2018.  Il successivo e ripetuto utilizzo in pista conferma ne il feedback positivo: l’ unico limite dei freni TAROX sono la resistenza del pilota e il carburante nel serbatoio.

Lo sviluppo del kit da 400mm ha richiesto sicuramente meno tempo, complice il fatto che non si partiva completamente da zero come per  la pinza B38R.  Caratterizzato dalla pinza B40R a 12 pistoni e quattro pastiglie – utilizzata anche sull’ ultimissima Ford Mustang –  il nuovo kit anteriore ha richiesto meno tempo  per essere messo a punto. La procedura collaudo si è svolto senza troppi intoppi, grazie anche all’ aiuto dell’ azienda americana Fifteen52  che ha ci ha fornito delle particolarissime ruote da 20” in perfetto stile “faux-retro” argento  che mette in risalto la pinza oro.

Dopo due anni di prove e collaudi è tempo di bilanci. L’ obbiettivo di fornire una soluzione frenante migliorativa per forme e contenuti originale rispetto all’ impianto originale è stata sicuramente centrata. Chiunque si trovi a  guidare una BMW M2, M3 o M4  con l’ impianto TAROX si rende conto immediatamente che può realmente esplorarne i limiti in tutta sicurezza anche nelle situazioni di guida più estreme. L’ impianto più piccolo, compatibile con le ruote BMW originali da 19”, rappresenta un esempio calzante della creatività e capacità di adattamento di TAROX di fronte alle esigenze più disparate. L’ impianto più grande probabilmente  avrà meno diffusione, necessitando ruote da 20” ma per chi non va in pista e privilegia l’ aspetto estetico, si tratta sicuramente di un’ elaborazione che non passa inosservata.

I prodotti TAROX per la BMW M2, M3 e M4 sono disponibili sul sito ufficiale TAROX cliccando qui

Previous article«

Next article »